• Quantità:
Sconto:
Spedizione:
Pagamento:
IVA:
Totale: su preventivo
Il tuo carrello è vuoto.

Prosciutto di Norcia IGP il prosciutto con una storia

Il prosciutto si ricava dalla coscia del maiale, che viene salata a secco. Il pezzo viene cosparso di sale una volta al giorno, per la durata di un mese, in ambiente refrigerato; alla fine si lava il prosciutto con acqua tiepida e lo si lascia stagionare all'aria aperta per almeno tre mesi (per i prodotti migliori anche un anno).

Il prosciutto di Norcia, dal 1997, è riconosciuto con la Indicazione Geografica Protetta (IGP) dell'Unione Europea.
L’area di origine è quella di Norcia e dei comuni limitrofi. La produzione del prosciutto di Norcia IGP è dettata da un disciplinare molto rigido che prevede la qualità della carne, della lavorazione e della stagionatura che, e mai inferiore ai 12 mesi fino a raggiungere i due anni. Il peso non può essere inferiore agli 8,5 Kg.
Il segno di riconoscimento viene garantito dal marchio a fuoco del Consorzio apposto sulla cotenna.

Prosciutto di Norcia IGPProsciutto di Norcia IGPProsciutto di Norcia IGPProsciutto di Norcia IGP
Approfondimenti sul Prosciutto di Norcia IGP
Disciplinare di produzione del Prosciutto IGP di Norcia.pdf
Decreto di riconoscimento del Consorzio del Prosciutto IGP
Il processo al Prosciutto di Norcia IGP
Il prosciutto IGP secondo cibo360
Dove mangiare il Prosciutto di Norcia IGP
Locanda del Teatro
Granaro del Monte
Ristorante Hermitage
Come cucinare con il Prosciutto di Norcia IGP
Ricetta 01
Ricetta 02
Ricetta 03
Per acquistare il Prosciutto di Norcia IGP
 
Prosciutto di Norcia IGP
Sito mobile